Caricamento

Collezione Giuseppe Iannaccone

ITALIA 1920-1945 UNA NUOVA FIGURAZIONE E IL RACCONTO DEL SÉ 31.01 - 19.03.2017

1920

OTTONE ROSAI
Giocatori di toppa, 1920
carboncino su cartone applicato su tela
h. 49 × 69 cm

1921

1922

OTTONE ROSAI
L'intagliatore, 1922
olio su cartone applicato
h. 62.3 × 46.5 cm

1923

1924

FAUSTO PIRANDELLO
Composizione (Siesta Rustica), 1924-1926
olio su tela
h. 100 × 126 cm

1925

1926

1927

1928

MARIO MAFAI
Ritratto, 1928
olio su tela (opera a tergo di "Strada con casa rossa")
h. 38.5 × 38 cm
MARIO MAFAI
Strada con casa rossa, 1928
olio su tela
h. 38 × 38.5 cm
ANTONIETTA RAPHAëL
Natura morta con chitarra, 1928
olio su tavola
h. 39 × 45 cm

1929

JESSIE BOSWELL
Marina, 1929
olio su cartone
h. 33 × 34 × 0.3 cm
NICOLA GALANTE
Paese per la casetta (Vasto), 1929
olio su tela
h. 50 × 60 cm
MARIO MAFAI
Tramonto sul Lungotevere, 1929
olio su compensato
h. 41.3 × 50.8 cm
FRANCESCO MENZIO
Lo scialle verde, 1929
olio su tela
h. 53 × 45 cm
FRANCESCO MENZIO
Ritratto di giovane, 1929
olio su tela
h. 72 × 59 cm
FAUSTO PIRANDELLO
La lettera, 1929
olio su cartone
h. 70 × 53 cm
ANTONIETTA RAPHAëL
Arco di Settimio Severo all'alba, 1929
olio su tela
h. 48 × 41 cm
ANTONIETTA RAPHAëL
Veduta della terrazza di via Cavour, 1929
olio su tavola
h. 21 × 27.4 cm
SCIPIONE
Flagellazione di Cristo, 1929
inchiostro su carta
h. 20.6 × 26.1 cm
SCIPIONE
Natura morta con piuma, 1929
olio su tavola
h. 45.5 × 50.7 cm
SCIPIONE
Paesaggio a Collepardo, 1929 ca
olio su tavola
h. 44 × 44 cm

1930

SCIPIONE
Il Cardinale Vannutelli sul letto di morte, 1930
inchiostro su carta
h. 21 × 32 cm
SCIPIONE
Profeta in vista di Gerusalemme, 1930
olio su tavola
h. 42.3 × 46.5 cm
SCIPIONE
Studio per gli uomini che si voltano, 1930
inchiostro su carta
h. 23 × 18.7 cm

1931

UMBERTO LILLONI
Uliveto ad Arenzano, 1931
olio su tela
h. 65 × 80 cm
ANTONIETTA RAPHAëL
Yom Kippur in the Sinagogue, 1931
olio su tela
h. 48 × 64 cm

1932

RENATO BIROLLI
Periferia (Grottammare), 1932
olio su tela
h. 54 × 53 cm
LUIGI BROGGINI
Paesaggio romano con figura sdraiata, 1932
inchiostro acquarellato su carta
h. 33 × 24 cm
CARLO LEVI
Ritratto di donna, 1932-1933
olio su tela
h. 60 × 50 cm
LUIGI BROGGINI
Testa di ragazzo, 1932-1935
scultura in bronzo
h. 28 × 17 × 20 cm

1933

RENATO BIROLLI
La città degli studi, 1933
olio su tela
h. 67.5 × 84.5 cm
LUIGI BROGGINI
Paesaggio romano con statua del Nettuno, 1933
inchiostro acquarellato su carta
h. 32 × 22 cm
FRANCESCO DE ROCCHI
Popolana, 1933
olio su tavola
h. 93 × 65 cm
MARIO MAFAI
Autoritratto, 1933 ca
olio su tela non preparata
h. 56.5 × 44 cm

1934

RENATO BIROLLI
Gineceo, 1934
olio su tela (opera a tergo del "Paese a Monluè")
h. 70 × 65 cm
ALBERTO ZIVERI
Giocatori di birilli, 1934
olio su tela
h. 75 × 100 cm

1935

RENATO BIROLLI
La nuova Ecumene, 1935
olio su tela
h. 136 × 155.5 cm
ANGELO DEL BON
Rocca delle Caminate n.2, 1935
olio su tela
h. 127 × 148 cm

1936

RENATO GUTTUSO
Autoritratto , 1936
china su carta
h. 45 × 32 cm
MARIO MAFAI
Garofani bianchi con mammole, 1936 ca
olio su tela
h. 51 × 39 cm

1937

ARNALDO BADODI
Il suicidio del pittore, 1937
olio su compensato (opera a tergo del "Caffè")
h. 58 × 48 cm
ALBERTO ZIVERI
Autoritratto , 1937
olio su tela
h. 18 × 13.2 cm
ALBERTO ZIVERI
Studio per La Rissa, 1937
olio su tela
h. 65 × 70 cm

1938

RENATO BIROLLI
Le Signorine Rossi, 1938
olio su tela
h. 100 × 120 cm
LUIGI BROGGINI
Ballerina, 1938
scultura in bronzo
h. 32 × 19 × 17 cm
RENATO GUTTUSO
Natura morta con garofani e frutta, 1938
olio su cartoncino telato
h. 47 × 54 cm
RENATO GUTTUSO
Ritratto di Mimise, 1938
olio su cartoncino intelato
h. 70.6 × 50 cm
RENATO BIROLLI
Le maschere (vaganti o fluttuanti), 1938-1939
olio su tela
h. 63 × 77.5 cm
LUIGI BROGGINI
Figura al sole, 1938-1939
scultura in bronzo
h. 43.5 × 29 × 13 cm

1939

RENATO BIROLLI
Paese a Monluè, 1939
olio su tela
h. 65 × 70 cm
ANTONIETTA RAPHAëL
La strada al mare , 1939
olio su tela
h. 44 × 55.5 cm
ITALO VALENTI
I giovani greci, 1939
olio su tela
h. 40 × 50 cm

1940

ARNALDO BADODI
Donna al Caffè, 1940
olio su tavola
h. 40 × 30 cm
FILIPPO DE PISIS
Il suonatore di flauto, 1940
olio su tela
h. 65 × 60 cm
FILIPPO DE PISIS
Pesce e coltello, 1940
olio su cartone
h. 30 × 50.5 cm
RENATO GUTTUSO
Ritratto di Mario Alicata, 1940
olio su tela
h. 55 × 45 cm
GIUSEPPE MIGNECO
Amanti al parco, 1940
olio su tela
h. 50 × 40 cm
GIUSEPPE MIGNECO
L'uomo dal dito fasciato, 1940
olio su tela
h. 60 × 46 cm
FAUSTO PIRANDELLO
La spiaggia, 1940
olio su tavola
h. 74 × 106 cm
RENATO GUTTUSO
Gabbia bianca e foglie, 1940-1941
olio su tela
h. 45 × 55 cm
RENATO GUTTUSO
La finestra blu, 1940-1941
olio su tela
h. 45 × 50 cm
ERNESTO TRECCANI
Autoritratto, 1940-1941
olio su tela
h. 40 × 35 cm

1941

ARNALDO BADODI
Soprabito sul divano, 1941
olio su tela
h. 60 × 70 cm
RENATO BIROLLI
Signora col cappello (ritratto di Enrica Cavallo), 1941
olio su tela
h. 84 × 57 cm
BRUNO CASSINARI
Ritratto di Ernesto Treccani, 1941
olio su tavola
h. 60 × 45 cm
FILIPPO DE PISIS
Il Foro Bonaparte a Milano, 1941
olio su tela
h. 70 × 50 cm
MARIO MAFAI
Tramonto su Roma, 1941
olio su tavola
h. 24 × 34 cm
GIUSEPPE MIGNECO
Natura morta con maschere, 1941
olio su tela
h. 49 × 39 cm
ERNESTO TRECCANI
Colombi assassinati, 1941
olio su tela
h. 70 × 55 cm
ERNESTO TRECCANI
Ritratto di Beniamino Joppolo, 1941
olio su tela
h. 45 × 35 cm

1942

ARTE

A causa di difficoltà economiche, e grazie all’intervento del collezionista Alberto Della Ragione, la Bottega degli Artisti di Corrente diventa Galleria della Spiga e Corrente inaugurando una personale di Scipione e una di Emilio Vedova.

RENATO GUTTUSO
Ritratto di Antonino Santangelo, 1942
olio su tela
h. 100 × 70 cm

ARTE

A. Galvano, Enrico Paulucci, Edizioni di Documento, Roma 1942.

ARTE

Alla X Mostra del Sindacato Interprovinciale fascista Belle Arti del Lazio tenutasi a Roma sono presenti, tra gli altri, Renato Guttuso, Mario Mafai, Fausto Pirandello e Alberto Ziveri.

ENNIO MORLOTTI
Natura morta con bucranio, 1942
olio su tela
h. 46 × 60 cm

ARTE

Antonietta Raphaël ottiene grazie a Mino Maccari uno spazio all’Accademia di Belle Arti di Roma, ma a causa delle ristrettezze economiche si trasferisce nuovamente a Genova.

EMILIO VEDOVA
Il Caffeuccio Veneziano, 1942
olio su tela
h. 43.2 × 55 cm

ARTE

Arnaldo Badodi viene richiamato alle armi e inviato sul fronte russo. Fatto prigioniero, morirà l’anno dopo in un campo di concentramento vicino a Mosca.

FAUSTO PIRANDELLO
La famiglia dell'artista, 1942 ca.
olio su tavola
h. 100 × 67.5 cm
FAUSTO PIRANDELLO
Natura morta con strumenti musicali, 1942 ca.
olio su tavola
h. 50.5 × 60 cm

1943

STORIA

Badoglio annuncia l’armistizio e abbandona Roma insieme alla famiglia reale.

ARTE

Con l’istituzione della Repubblica Sociale Italiana Italo Valenti si rifiuta di proseguire l’insegnamento e si rifugia a Porcia in Veneto.

ARTE

Gio Ponti invita una serie di artisti a lavorare alla decorazione del villino appena costruito a Cervignano d’Adda (Lodi), tra cui Giorgio de Chirico, Achille Funi, Filippo de Pisis, Pompeo Borra, Aligi Sassu e Francesco De Rocchi.

STORIA

I paracadutisti tedeschi liberano Mussolini prigioniero sul Gran Sasso; nasce il Governo fascista repubblicano con sede a Salò, riconosciuto e protetto dalla Germania.

STORIA

Le forze alleate americane, inglesi e canadesi sbarcano in Sicilia.

ARTE

Mafai (serie “Quaderni del Disegno Contemporaneo”), Edizioni della Galleria della Spiga e Corrente, Milano 1943, con prefazione di Antonino Santangelo.

ARTE

Mario Mafai lascia Genova con Antonietta Raphaël e le figlie, e rientra a Roma.

ARTE

Ottone Rosai espone alla Galleria Cairola di Milano. Nello stesso anno viene duramente aggredito e insultato da un gruppo di antifascisti.

ARTE

Renato Guttuso lascia Roma e partecipa attivamente per due anni alla Resistenza.

STORIA

Vittorio Emanuele III comunica al Duce la sua destituzione presso Villa Savoia. Mussolini è arrestato e il governo del paese è affidato al maresciallo Pietro Badoglio.

ARTE

Ennio Morlotti redige con Ernesto Treccani il Primo Manifestodi Pittori e scultori. 

ARTE

A Firenze presso la Galleria Il Ponte si tiene una mostra di Mario Mafai e Scipione.

ARTE

A seguito dei bombardamenti di Milano, Filippo de Pisis si trasferisce a Venezia, dove rimarrà fino al 1948.

ARTE

Alla Galleria dello Zodiaco di Roma Renato Guttuso tiene una personale, in collaborazione con la Galleria della Spiga. In occasione della mostra “Undici pittori romani”, espongono nella galleria romana anche Renato Guttuso, Mario Mafai, Fausto Pirandello, Emilio Vedova e Scipione. In quello stesso anno s’inaugura la mostra di Mafai e Manzù con presentazione di Alberto Moravia.

ARTE

Alla IV Quadriennale d’Arte Nazionale sono presenti Filippo de Pisis, Renato Guttuso, Mario Mafai, Francesco Menzio, Fausto Piranello, Ottone Rosai, Emilio Vedova e Alberto Ziveri.

ARTE

Alla Nuova Galleria della Spiga e Corrente di Milano si inaugura una mostra di Bruno Cassinari, Ernesto Treccani ed Ennio Morlotti.

1944

ARTE

“Esposizione d’Arte Contemporanea. Exhibition of Contemporary Italian Art” alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma; tra i presenti: Filippo de Pisis, Mario Mafai, Renato Guttuso, Fausto Pirandello, Ottone Rosai e Scipione.

ITALO VALENTI
Nudo in un interno, 1944 ca
olio su tela
h. 40 × 50 cm

ARTE

A. Gatto, Luigi Broggini, II ed., Edizioni del Milione, Milano 1944.

ARTE

A. Parronchi, Nomi della pittura italiana contemporanea, Edizioni Arnaud, Firenze 1944.

ARTE

Ai microfoni di Radio Firenze viene letto il testo di Carlo Levi Paura della pittura (scritto nel luglio del 1942).

ARTE

Alla mostra “25 Artisti del Secolo alla Galleria del Secolo” di Roma partecipano Mario Mafai, Fausto Pirandello, Ottone Rosai e Scipione.

STORIA

Antonietta Raphaël torna a Genova.

ARTE

G. Marchiori, Disegni di Scipione, Istituto Italiano d’Arti Grafiche, Bergamo 1944.

ARTE

G. Montanari, Le sculture di Broggini, in “Cronaca Prealpina”, 5 novembre 1944.

STORIA

Gli alleati entrano a Roma.

ARTE

Luigi Broggini partecipa all’“Esposizione d’arte contemporanea” presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

ARTE

Mario Mafai parte per Napoli e viene eletto vicepresidentedel comitato organizzatore della Libera Associazione delle Arti Figurative. Presidente dell’Associazione è Gino Severini, mentre tra i membri figurano Giuseppe Capogrossi, Renato Guttuso, Mirko, Toti Scialoja e Alberto Ziveri.

ARTE

Ottone Rosai spiega al presidente del Comitato di Liberazione Nazionale il suo operato in seno al fascismo e il suo progressivo distaccamento; viene sospeso dall’insegnamento all’Accademia.

ARTE

Renato Guttuso inizia a dipingere Gott mit uns (1944-1945) contro il nazifascismo.

1945

ARTE

Alla mostra “Artisti Moderni alla Galleria del Secolo” di Roma partecipano Renato Birolli, Filippo de Pisis, Renato Guttuso, Roberto Melli, Fausto Pirandello e Ottone Rosai.

ALBERTO ZIVERI
Il postribolo, 1945
olio su tela
h. 100 × 125 cm

ARTE

Bruno Cassinari ed Ennio Morlotti progettano il Manifesto per la Festa dei Lavoratori.

ARTE

M. Mafai, Possibilità per un’arte nuova, in “Rinascita”, n. 3, marzo 1945.

ARTE

Mario Mafai tiene una personale a Venezia, presso la Galleria dell’Arco, e a Roma presso le gallerie del Secolo e dello Zodiaco.

STORIA

Mussolini, fuggito verso Como e catturato dai partigiani, viene giustiziato in piazzale Loreto a Milano.

LETTERATURA

Pubblicazione del libro Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi, scritto durante il periodo di clandestinità fiorentina.

ARTE

Roberto Melli inizia a insegnare presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.

ARTE

Umbro Apollonio presenta Scipione alla Galleria del Cavallino di Venezia.

ARTE

Emilio Vedova espone alla Galleria Venezia e, lo stesso anno, alla Galleria del Pioppo di Mantova.

ARTE

L. Anceschi (a cura di), Migneco. Dodici tavole in nero a otto colori, Galleria Santa Radegonda, Milano 1945. 

Le immagini contestuali ai riferimenti di ARTE, STORIA e LETTERATURA, sono state prese da Google Images per scopi culturali e didattici, nel rispetto dei loro termini di servizio.
Gli organizzatori della mostra comunque restano a disposizione degli autori.
XS
SM
MD
LG